#myperfectsummer

La materfamilias quest’estate ha trascorso meravigliosi momenti di relax.
Ha dormito almeno 12 ore per notte, non ha lavorato più di due ore al giorno, ma solo per brevi aggiornamenti via mail e skype: lei si che sa delegare.
Dopodiché, ospite in una nota località balneare VIP della Toscana, si è diretta, pedalando mollemente la sua bici d’antan, alla spiaggia, dove ha trascorso ore di ininterrotto silenzio prendendo il sole, nuotando nel mar Tirreno e sbocconcellando per pranzo insalatone miste e dietetiche, osservando con malcelato disgusto chi si abbuffava di fritture miste e spaghetti alle vongole.
L’Infanta è stata accudita da una squadra di tate bilingue e nutrita esclusivamente di cibo biologico.

Nel frattempo, il babbofamilias, trattenuto nella Città Grande per badare alla concordia della cittadinanza e tutelare sul rispetto delle leggi (come Ratman), non si è trovato a dover fare praticamente nulla e ha goduto della nostra tenuta alle porte della città, occupandosi del giardino e dell’orto non per necessità ma per diletto, come un lord inglese durante la villeggiatura. Nel frattempo ha frequentato amici e parenti e si è concesso qualche fuga dal

Adesso che la mammafamilias e l’Infanta sono tornate a casa, l’armonia si aggira per le stanze, tutto è tranquillo e mentre le domestiche e le cuoche si aggirano per casa operose e serene come api, la materfamilias amministra sobriamente e diligentemente tutto questo, come in una puntata di Downton Abbey.

I nostri due eterei personaggi, così felicemente ristorati da un’estate fresca e riposante, proprio non si spiegano le ragioni di cotante occhiaie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...